Brutta sconfitta nel Derby

ASSISI - VIOLE 1 - 3

ASSISI – Nella lista delle cose imprescindibili di un assisano ci sono San Francesco, il Calendimaggio e il derby Assisi – Viole, diventato ormai un classicone infiammato che scalda gli animi del territorio. Alla fine di una partita maschia ma piacevole, ad avere la meglio, per 3-1, sono stati i guasconi di Gigliarelli, ormai solida realtà della Promozione e divenuti il primo vagone attaccato alle due locomotive del girone, Foligno e Ducato. Analizzando tecnicamente la partita c’è però da constatare che l’Assisi, sempre in partita sino alla terza mazzata, è stato il fautore della mole principale di gioco espresso, non riuscendo però quasi mai ad essere cattivo e cadendo nella rete di un Viole più quadrato, deciso, muscolare e spietato. I due cuginetti, seduti allo stesso tavolo, iniziano subito a punzecchiarsi lanciandosi però deboli molliche di pane: prima con Fratini che ci prova su punizione a cui risponde Fagotti con una sforbiciata mosciarella bloccata dall’estremo assisano Ceccarelli. La scossa che sblocca la gara arriva al 35’: Ceccarelli respinge il tiro ravvicinato di Fagotti dopo una mischia in area, il pallone finisce sui piedi di Hoti, che ribadisce in rete per il vantaggio degli ospiti. Alla ripresa l’Assisi scende in campo motivato ed al 5’ Righetti va vicino al pareggio con una giocata alla Rivaldo: stop di petto in area e rovesciata spalle alla porta con la palla che lucida la traversa al suo passaggio. Nel miglior momento dell’Assisi, è il Viole a sentenziare, raddoppiando al 23’ con una punizione dalla distanza di Fagotti, di certo non imparabile, che sorprende un colpevole Ceccarelli preso in controtempo. Neanche tre minuti e Cacciavillani prova a riaprire la gara infilandosi sornione tra le linee avversarie accorciando così le distanze. Speranze assisane che muoiono definitivamente al 31’: contropiede di Silva che galoppa sull’esterno, la mette al centro per la sponda di Fagotti che serve Memaj, solo, che di testa appoggia facile il terzo goal. Derby al Viole, guerrigliero che conquista lo stadio degli Ulivi. Il “palazzo” brucia, la piccola frazione esulta.

91’.  Rubeca: “Bel derby combattuto, complimenti al Viole che merita la propria posizione di classifica.” Risponde mister Gigliarelli: “ Vittoria sofferta in una partita molto sentita dai ragazzi. Dobbiamo continuare a lottare fino alla fine del campionato con la stessa mentalità.”

Nicolò Cerasa

 

TABELLINI:

ASSISI: Ceccarelli 5, Cristofani 6 (35’st Fefè sv), Roani 5,5, Bistoni 6, Ercolanoni 6, Moriconi 5,5, Fratini 6 (32’st Vero sv), Pelucca 6, Righetti 6, Pino 5,5 (22’st Cacciavillani 6,5), Cirilli 6 (13’st Fiordiani 5,5). ( A disposizione: Bruni, Graziani, Ronci) All. Rubeca 6

VIOLE: Di Prisco 6,5, Silva 6,5, Lilli 6, Mattioli 6,5, Mezzasoma 6 (34’st Stokic sv), Marinacci 6,5, Baglioni 6, Hoti 7,5, Fagotti 7 (34’st Beshiri sv), Buffa 6,5 (38’st Licastro sv), Memaj 6,5 (45’st Cavallucci sv). ( A disp. : Gorietti, Palmieri, Fanini). All. Gigliarelli 6,5.

ARBITRO: Vagnetti di Perugia 5,5 (Massini, Romoli di Perugia)

RETI: 35’pt Hoti, 23’st Fagotti, 26’st Cacciavillani, 31’st Memaj

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful

Per continuare ad usare questo sito, l'utente accetta l'uso dei cookies. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi